FRAME SHIFT DRIVE

Il Frame Shift Drive (FSD) consente alle navi di viaggiare a velocità incredibili all'interno dei sistemi stellari (via supercruise) e tra i sistemi stellari (via iperspazio).
Piuttosto che accelerare una nave attraverso lo spazio, l'FSD sposta lo spazio attorno a una nave per consentirgli di viaggiare più velocemente della luce senza utilizzare estreme quantità di energia o sperimentare distorsioni temporali.
Gli FSD utilizzano un Alcubierre Drive con design modificato per comprimere lo spazio di fronte alle navi in supercruise.
Inoltre permettono alle navi di entrare nell'iperspazio, una regione con più dimensioni rispetto allo spazio normale, in cui è possibile viaggiare estremamente veloci. I salti in iperspazio si basano sulla meccanica quantistica, in quanto la destinazione di un salto dato deve essere conosciuta prima del salto e la quantità di energia necessaria per completare il salto è notevole.

Il range di salto massimo in iperspazio di una nave è limitato dalla classe e dal grado dell'FSD, dalla massa totale e dal combustibile a disposizione della nave, ma può essere temporaneamente aumentato in uno dei due modi:

  • andando nel pannello di gestione del Cargo, sotto l'opzione Synthesis, troverete la dicitura FSD INJECTION. Esistono tre gradi di sintesi per l'FSD Injection che modificheranno il range di salto della nave del +25%, +50% o +100%. Due le particolarità principali dell'FSD Injection:
    • l'FSD Injection è unico, vi aumenterà il salto che state per compiere; fatto il salto l'FSD tornerà a lavorare normalmente
    • la rotta non verrà ricalcolata in automatico, ma dovrete entrare in Galaxy Map e fare rotta manualmente, di solito verso la stella più lontana che si può raggiungere con quella distanza di salto.
  • passando attraverso i getti delle emissioni polari delle nane bianche e delle stelle a neutroni che, generando una tensione che danneggia lentamente il modulo, possono sovralimentare un FSD. Anche in questo caso la sovralimentazione è unica, il che significa che funzionerà solo per il salto che state per fare; nonostante ciò vi garantirà una maggiorazione sul salto di +50% per le Nane Bianche e di +300% per le stelle a neutroni.
    Questa può essere una manovra pericolosa, a causa della parziale perdita di controllo della nave quando si entra nel getto di emissione e della possibilità di distruggere la nave in caso di abbandono del supercruise perchè si è troppo vicini alla stella.
    Nonostante ciò, per gli esploratori è possibile ridurre notevolmente i tempi di percorrenza verso luoghi lontani seguendo le cosiddette Autostrade di Stelle a Neutroni (Neutron Star Highway).

C'è di bello che questi due effetti sono cumulativi, quindi se di base avete un FSD modificato con il Long Range FSD di grado 5, potete prima sovralimentarlo e poi fare anche una sintesi di terzo grado. A quel punto mandate una cartolina perchè un'Anaconda da trasporto, tra sintesi e neutron star, supera tranquillamente i 200 ly.

Gli hardpoint il cargo scoop e il carrello di atterraggio dovranno essere ritirati per poter attivare L'FSD. Gli scanner e l'FSD Interdictor, tuttavia, continueranno a funzionare anche durante l'uso dell'FSD in supercruise o il caricamento per il salto in iperspazio. L'FSD è una tra le prime cose che devono subire un upgrade. Quando si compra una nave è sempre equipaggiata con il Modulo E. Questo modulo pesa, consuma e scalda molto e salta veramente poco. Se non avete abbastanza soldi, o energia dalla Power Plant per installare subito un Classe A, la scelta comune ricade sulla Classe D, che è la più economica in termini di peso ed energia e vi può dare subito un aiuto in termini di lunghezza del salto, migliorandolo non poco.

Efficienza termica

L'efficienza termica è un altro tema a cui stare attenti. Nello stesso momento in cui comincierete a caricare l'FSD per il salto in iperspazio comincerà a scaldarsi anche la nave; se lo fate troppo vicino ad una stella e magari ancora durante il Fuel Scoop vedrete schizzare la temperatura sopra il 100% in men che non si dica, con attivazione di ogni allarme presente nella nave e danni ai moduli interni.
Allo stesso modo se state partendo da una base planetaria e volete uscire in supercruise o caricare l'FSD per il salto in iperspazio (quando la destinazione non è oscurata dal pianeta) state attenti a quanto boostate.
Boostare per allontanarsi prima dalla superficie e raggiungere il punto in cui non si risente più del mass locked del pianeta fa aumentare e non di poco la temperatura della nave; se a quel punto non vi prendete due secondi per farla scendere e attivate l'FSD con ogni probabilità finirete oltre il 100% di temperatura.

Un altro degli effetti che l'FSD subisce passivamente durante il caricamento per entrare in supercruise è il Mass Disrupt, una sorta di disturbo dovuto alla massa delle navi che ci circondano, che si traduce in un aumento del tempo di caricamento dell'FSD e con conseguente surriscaldamento della nave. Ogni nave un fattore di Mass Disrupt e la loro differenza influisce direttamente sul caricamento dell'FSD.
A quel punto per svignarsela ci sono due metodi molto semplici: potete boostare, a rischio di surriscaldare la nave, finchè superata una certa distanza non si risente più del Mass Disrupt, oppure cancellare il salto in supercruise e scegliere il sistema più vicino a quello in cui vi trovate perchè il Mass Disrupt agisce sull'FSD solo quando sta caricando per entrare in supercruise.

Qui di seguito la tabella con i dati di tutti gli FSD presenti in gioco. Nelle foto ricordatevi che l'unico dato che conta è quello nominale, cioè quello più in alto tra i due. La percentuale che vedrete sotto è relativa alla comparazione del modulo selezionato con quello già montato sulla nave quando è stata scattata, cioè un FSD 7A con modifica Long Range di Grado 5.






FSD Integrity Mass (t) Power Draw (MW) Boot Time (s) Optimised Mass (t) Thermal Load (/s) Max Fuel/Jump (t)
2A 64 2,5 0,30 10 89,1 10 0,89
2B 77 4 0,25 10 74,7 10 0,80
2C 51 2,50 0,20 10 59,1 10 0,60
2D 41 1 0,18 10 54 10 0,60
2E 46 2,50 0,16 10 48 10 0,60
3A 80 5 0,45 10 148,5 14 1,78
3B 96 8 0,38 10 124,9 14 1,50
3C 64 5 0,30 10 99,8 14 1,2
3D 51 2 0,27 10 88,5 14 1,20
3F 58 5 0,24 10 80,2 13,9 1,19
4A 100 10 0,45 10 524,7 18 3
4B 120 16 0,38 10 436,4 18 2,49
4C 80 10 0,30 10 349,4 18 2
4D 64 4 0,27 10 312,9 18 2
4E 72 10 0,24 10 279,5 18 2
5A 120 20 0,60 10 1.046,8 27 4,98
5B 144 32 0,5 10 874,9 27 4,10
5C 96 20 0,40 10 699,7 27 3,30
5D 77 8 0,36 10 628,7 27 3,30
5E 86 20 0,32 10 559,4 26,8 3,29
6A 141 40 0,75 10 1.800 37 8
6B 170 64 0,63 10 1.498,9 37 6.60
6C 113 40 0,50 10 1.200 37 5,30
6D 90 16 0,45 10 1.080 37 5,30
6E 102 40 0,40 10 960 37 5,30
7A 164 80 0,90 10 2.698,4 43 12,79
7B 197 128 0,75 10 2.250 43 10,60
7C 131 80 0,60 10 1.800 43 8,50
7D 105 32 0,54 10 1.619,3 43 8,50
7E 118 80 0,48 10 1.440,1 43 8,50


Qui sotto troverete allegate le foto in cui si possono vedere le varie percentuali e I costi di acquisto dei vari FSD dall'Outfitting di Founders World, dove ricordiamo che i moduli costano il 10% in meno.
Nelle foto ricordatevi che l'unico dato che conta è quello nominale, cioè quello più in alto tra i due. La percentuale che vedrete sotto è relativa alla comparazione del modulo selezionato con quello già montato sulla nave quando è stata scattata, cioè un FSD 7A con modifica Long Range di Grado 5.

2A

2B

2C

2D

2E

3A

3B

3C

3D

3E

4A

4B

4C

4D

4E

5A

5B

5C

5D

5E

6A

6B

6C

6D

6E

7A

7B

7C

7D

7E